• caf_convenzionati_2016
     adesioni  email
     INKAZZATO
  • RESOCONTO DELLA SEDUTA CIV (Comitato di Indirizzo e Vigilanza del Fondo Pensioni)
    di Marcello Minio - (15 agosto 2012 in Ultimissime)


    Nella riunione del 09/08/2012, il Comitato di Indirizzo e Vigilanza del Fondo Pensioni, nell’esprimere il proprio stupore per la repentina finta approvazione del regolamento dei prestiti ai dipendenti regionali, senza far conoscere prima la bozza, ha fatto presente che il testo del regolamento non è conforme alle linee di indirizzo stabilite dal CIV stesso nella seduta di fine giugno 2012.

    Pertanto il CIV ha richiesto una significativa modifica basata sulla semplicità e sulla trasparenza delle procedure.

    Sintetizzando, il CIV ha richiesto al Consiglio di Amministrazione di modificare il regolamendo prevedendo che: 

    1. Ogni lavoratore potrà scegliere la tipologia di prestito (annuale, biennale, quinquennale, decennale) senza dover indicare e/o certificare la motivazione;

    2. L’istanza, in duplice copia, dovrà essere trasmessa al Fondo Pensione Sicilia ed al Servizio del Assessorato di appartenenza del Dipartimento Funzione Pubblica che verificherà la capacità del lavoratore a restituire il debito.

    3. Per motivi di trasparenza l’istruttoria delle istanze e, di conseguenza la liquidazione del prestito, dovrà seguire l’ordine cronologico di arrivo delle istanze al Fondo Pensioni;

    4. Anche i lavoratori che hanno impegnato il proprio quinto dello stipendio, per prestiti contratti con finanziarie private o altre istituzioni, potranno ottenere il prestito regionale al solo fine di estinguerne il precedente, magari contratto ad un tasso superiore.

    5. I lavoratori potranno richiedere un successivo prestito solo dopo due anni dall’estinzione del precedente.


    Breve considerazione sull’assessore Armao.

    L’Assessore Armao, dopo il fallimento dell’operazione “IRFIS”, ha riprovato a riprendersi i soldi del Fondo Pensione con un emendamento alla sua spending review.

    Ecco l’emendamento incriminato, che a prima lettura sembra innocuo ma…

    Emendamento governativo al disegno di legge n. 938

    Articolo unico

    1. Nel quinquennio 2012 – 2016, a compensazione della rimodulazione della spesa di cui al limite di impegno autorizzato dal comma 4 dell’articolo 15 della l..r. 6/2009 al fondo di cui all’articolo 15 della legge regionale n. 6/2009, sono conferiti beni immobili per un importo complessivo pari ad almeno 800.000 migliaia di euro.

    TRADOTTO IN PAROLE POVERE: I 59 Milioni di euro l’anno che l’Amministrazione Regionale deve versare annualmente per legge al Fondo Pensioni Sicilia, per il quinquennio 2012 – 2016  NON  SARANNO VERSATI. IN CAMBIO, PERO’,  l’Amministrazione Regionale conferirà al FONDO PENSIONI  gli immobili (edifici improduttivi, case vecchie che magari necessitano di interventi urgenti a salvaguardia della sicurezza,  terreni che nessuno vuole) per un importo complessivo pari ad almeno 800.000 migliaia di euro. (Chi ha stabilito questo valore???). 

    Che ci faremmo con i terreni incolti? 



  • Messaggio pubblicitario

  • Messaggio pubblicitario


  • Una risposta a “RESOCONTO DELLA SEDUTA CIV (Comitato di Indirizzo e Vigilanza del Fondo Pensioni)”

    1. maria.varisano scrive:

      MA QUALCUNO, IN QUALCHE MODO PER FAVORE NON LO PUO ELIMINARE, FAREBBE COSA GRADITA ALLA COMUNITA’ SICILIANA ED AI DIPENDENTI IN PARTICOLARE. SPARATICIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII

    Lascia un Commento

    *



    COBAS-CODIR Segreteria Generale -90144 Palermo, via Francesco Cilea n. 11 Tel. 091 6824399 – Fax 091 6834432 – email cobaspa@libero.itPec: segreteria.generale@pec.codir.it

    Area privata