• caf_convenzionati_2016
    dadesioni  email
     INKAZZATO
  • Concluso il primo incontro all’Aran sul FAMP 2017, il COBAS-CODIR verso la linea dura: ecco perché.
    di Segreteria Generale - (7 agosto 2017 in Ultimissime)

    Palermo, 7 agosto 2017 – Si è svolto, oggi, il primo incontro con l’Aran Sicilia relativo alla ripartizione del Fondo FAMP 2017.
    Il COBAS CODIR da diversi anni denuncia l’attuale sistema di ripartizione del salario accessorio come non adeguato alle reali esigenze della macchina amministrativa.
    Il COBAS CODIR ha continuamente evidenziato come indennità, straordinari e saldo del piano di lavoro vengono pagati con inaccettabile ritardo: bene che vada, nell’anno e mezzo successivo a quello di competenza.
    La distribuzione del salario accessorio sarebbe dovuta essere rivista all’interno del nuovo contratto di lavoro.
    Vogliamo, quindi, il rinnovo del contratto all’interno del quale ridiscutere di nuove regole di produttività e di riclassificazione del personale oltreché una trasparente distribuzione del salario accessorio, delle indennità e degli straordinari.
    Premesso ciò, il COBAS CODIR, al tavolo con l’Aran Sicilia, non è entrato e non entrerà nel merito di alcuna richiesta di estrapolazione a monte.
    Le autorizzazioni di estrapolazione a monte ci sembrano, infatti, non solo incoerenti con il contratto, ma rappresentano un vulnus sulla legittimazione dell’agire dell’Amministrazione.
    La questione è, invece, relativa alla necessità di riaprire le trattative con serietà e impegno.
    Il COBAS CODIR, quindi, mentre chiede con forza l’immediato pagamento di una quota non inferiore a 8/12 dell’anticipo Famp 2017, è contrario a qualunque richiesta di accantonamento a monte non previste espressamente dal C.C.R.L. perché, se si continuasse a “stiracchiare” e interpretare il contratto “a uso e consumo” di qualcuno, per mere questioni di “bottega”, non ci sarà mai nessuna esigenza o interesse al suo rinnovo.
    Una linea dura e intransigente quindi nell’interesse di tutti i lavoratori.
    Al termine della riunione, l’Aran Sicilia si è riservata di consultare l’Assessore alla Funzione Pubblica per la richiesta di immediata erogazione dell’anticipazione degli 8/12.
    Il Commissario dell’Aran Sicilia, Avv. Claudio Alongi ha, comunque, anticipato che il si dell’Assessore non sarà gratis ma condizionato alla chiusura dell’accordo soddisfacendo i “desideri” espressi dai vari dirigenti generali con le loro richieste di assegnazione di somme aggiuntive (che, ricordiamolo, andrebbero a depauperare la quota di piano di lavoro spettante a ciascun dipendente).




  • Messaggio pubblicitario

     

  • 2 risposte a “Concluso il primo incontro all’Aran sul FAMP 2017, il COBAS-CODIR verso la linea dura: ecco perché.”

    1. IGNAZIO scrive:

      scusate e quelli che debbano prendere il saldo 2013 e 2016 cosa mi dite.grazie.

    2. franco scrive:

      ANCORA UNA VOLTA LO STESSO FAMP RIESPETTO ALL’ANNO PRECEDENTE. OSSIA ACCANTONAMENTI A MONTE CHE PUNTUALMENTE NON SONO RISPETTATI. (VEDI PERSONALE DIGHE A TUTTOGGI IN ATTESA DI PERCEPIRE LE TURNAZIONI ANNO 2016 E SALDO PIANO LAVORO ). NON SI COMPRENDE IL MOTIVO ALLO STATO ATTUALE ( DIGHE IN GESTIONE DALLA REGIONE CON OBBLIGO DI CUI AL DPR 1363 ) PER CUI OCCORRE ATTENDERE LE INDENNITA’ PREVISTE DALL’ART. 37. MI SA CHE VANNO AVANTI ANCORA LE NORME CLIENTELARI . FORZA COBAS CODIR

    Lascia un Commento

    *



    COBAS-CODIR Segreteria Generale -90144 Palermo, via Francesco Cilea n. 11 Tel. 091 6824399 – Fax 091 6834432 – email cobaspa@libero.itPec: segreteria.generale@pec.codir.it

    Area privata