• caf_convenzionati_2016
     adesioni  email
     INKAZZATO
  • Si avvicinano le elezioni ed ora diventano TUTTI più buoni!
    di Segreteria Generale - (4 aprile 2017 in Comunicati)

    comunicato-4-aprile-2017




  • Messaggio pubblicitario

  • Messaggio pubblicitario


  • 2 risposte a “Si avvicinano le elezioni ed ora diventano TUTTI più buoni!”

    1. Salvatore scrive:

      Avete dimenticato un’altra umiliazione, la Regina, riferita all’anticipo del TFR (già soldi dei lavoratori) che, anche per motivi sanitari ti umiliano perchè vogliono tutte le prove e ti mortificano perchè vogliono la controprova presso una struttura pubblica dove vai a fare la fila e pagare ticket. Ma non finisce subito, devi aspettare almeno due anni per aver qualche speranza. Quando finalmente arriva la notizia, la prima cosa è un’altra umiliazione; con una circolare con cui il burocrate si sostituisce al politico e alla Legge (che non lo prevede) ti chiedono l’invio delle fatture delle spese sostenute, che dopo due anni sono sensibilmente aumentate. Ma non è finita, un’altra ancora umiliazione , è quella del ricatto cioè se non spendi esattamente per quello che è nel preventivo , le somme devono essere rimborsate con interessi. Ma ancora l’umiliazioni non sono finite con quelle somme (già denaro tuo,e non prestato),se in tutto questo tempo la malattia, la terapia, l’intervento ecc. abbia potuto provocare altri problemi di salute, collaterali o connessi, tu non potrai giustificarli con quelle somme che la Regione ti elargisce!! soldi già tuoi. Soldi che, già ai tempi delle grandi umiliazioni, ti hanno detto che potrai averli a rate dopo almeno i 70 anni. Ma se scendiamo nei dettagli le umiliazioni ancora non finiscono. In questo senso i sindacati cosa fanno? cosa dicono? gradita sarebbe una risposta almeno a noi tesserati.

    Lascia un Commento

    *



    COBAS-CODIR Segreteria Generale -90144 Palermo, via Francesco Cilea n. 11 Tel. 091 6824399 – Fax 091 6834432 – email cobaspa@libero.itPec: segreteria.generale@pec.codir.it

    Area privata