Autore Topic: Riclassificazione  (Letto 838 volte)

ziorottame

  • Newbie
  • *
  • Post: 38
    • Mostra profilo
Riclassificazione
« il: Gennaio 29, 2019, 07:16:13 pm »
Arribuonasera, qualcuno mi puo spiegare se per riclassificazione si intende che per esempio io che dal 1998 sono C5, divento C6.... ma cosa per concorso  :o hai visto mai..... :o

umberto350

  • Visitatore
Re:Riclassificazione
« Risposta #1 il: Maggio 24, 2019, 05:15:51 pm »
sicuramente domanda molto difficile, come ho detto dal 1998 in amministrazione, con la riclassificazione mi spiegate cosa mi succede ( sicuramente qualcosa di vergognosamente POCO.....

Paluzzu

  • Visitatore
Re:Riclassificazione
« Risposta #2 il: Giugno 22, 2019, 04:46:46 pm »
Io credo che, per prima cosa, bisogna puntualizzare che nessun dipendente regionale nel 1998 potesse avere una posizione giuridica come quella sopra descritta. Ovvero, l'ordinamento professionale, a quella data, aveva un unico comparto sui cui era spalmato il personale della Regione Siciliana dal c. d. 1 livello (operai) fino all'8 (dirigente). Chi, poi, nel 2001, a seguito di ricollocazione del personale prima, e di riclassificazione subito dopo, si trovato nella categoria C, Istruttore direttivo, era un ex operaio, un ex commesso, un ex portiere, un ex agente tecnico addetto alle fotocopie, un ex operatore archivista, un ex dattilografo. In sintesi, in categoria C, nel 2001, stato ricollocato tutto il personale della Regione che, fino a quella data, occupava i posti di impiegato d'ordine, per il cui accesso dall'esterno era richiesta la licenza media, posizionato dal 1 al 5 livello; la riclassificazione ha fatto si che, nel 2001, tutto il personale impiegato d'ordine, si ritrovato nella categoria C, nella quale, per l'accesso dall'esterno, previsto il diploma, trattandosi non pi di impiegati d'ordine, bens di concetto, in sostituzione dei "vecchi" assistenti amministrativi, ex VI livello. In buona sostanza, il passaggio giuridico, quindi verticale, avvenuto proprio nel 2001 (ricorderemo tutti, l'"affiancamento"), con il cambio da impiegati d'ordine ad impiegati di concetto. Il personale, in questa area, per l'appunto la C, stato distribuito, poi, in prima applicazione, dal livelli 1 al livello 4, a seconda dal posizionamento del vecchio ordinamento, mettendo a livelli apicale gli ex archivisti e gli ex dattilografi, provenienti dal vecchio 5 livello: tuttavia, fra C1 e C4 non vi era alcuna differenza giurdica, se non puramente economica, ed avendo tutti il medesimo mansionario, tra l'altro mai attuato. Nel corso degli anni, fino al 2007 (credo), ci sono stati degli avanzamenti puramente economici, tanto che oggi, ad esempio, il livelli apicale coperto dagli ex archivisti e dagli ex dattilografi con il livello C8, pur nella consapevolezza che non vi alcuna differenza di carattere giuridica con i C6 (ex agenti tecnici), con i C4 (ex operai) e/o con i C1 (neo assunti col diploma): sono tutti istruttori direttivi, con mansioni di impiegati di concetto. Ecco, quindi, che non risponde al vero, che non vi sia stato alcun passaggio; anzi, dal punto di vista giuridico, chi oggi in C6, rispetto a chi in C8, ha fatto il salto triplo mortale. Infatti, non solo diventato un impiegato di concetto, ma giuridicamente ha anche raggiunto l'ex archivista e l'ex dattilografo che, nel vecchio ordinamento aveva due posizioni giuridiche pi avanti, pur essendo sempre impiegati d'ordine. Lo stesso discorso, ovviamente, vale per i funzionari direttivi, composto dagli ex 6 e 7 livello del vecchio ordimanto, ovvero gli ex "assistenti" che, nel 90% dei casi possedevano il diploma e che oggi si trovano in categoria D (da D1 a D6) per il cui accesso dall'esterno richiesta la laurea.