Autore Topic: BOOM DI CA...TE  (Letto 696 volte)

lasvo

  • Visitatore
BOOM DI CA...TE
« il: Febbraio 18, 2016, 10:41:45 am »
Cari colleghi iscritti Cobas e non,dali'agosto 2015 , ossia subito dopo l'incontro Aran-Sindacati, in cui si decideva la quota Famp da destinare ai pagamenti dei piani di lavoro per il 2015!!!!, e da cui si erano estrapolate anche le quote da destinare alle indennitÓ accessorie , anch'esse da pagare assieme alla quota Famp nel primo semestre 2015, abbiamo assistito solo al pagamento del 50% Famp 2015 nel mese di ottobre- novembre 2015, perchŔ lo dovevano prendere tutti amministrativi e turnisti, e si Ŕ assistiti come dei pecoroni al silenzio pi¨ totale sulle indennitÓ accessorie fino alla data di oggi 18-02-2016, in pratica pi¨ di tredici mesi e le spettanze partono dal saldo Famp 2014 e si estendono alla turnazione , tutela , cambio, mensa, straordinario ecc. ecc. 2015 .Di contro si Ŕ sentito un BOOM DI CA....TE sull'argomento del tipo:"Non ci sono soldi, c'Ŕ crisi e cosý via. Che non ci siano soldi ci starebbe anche bene, ma questo discorso  potrebbe essere valido per il 2016. Ma i soldi di cui si parla giÓ c'erano, altrimenti il 50% del Famp  2015 non sarebbe stato pagato. SenonchŔ all'interno della cifra totale pari a euro 48.499.000,00 erano state estrapolate euro 630.000,00 per il Comando Corpo Forestale  ed euro 430.000,00 per il Dipartimento BB.CC. e dell'IdentitÓ Siciliana per il pagamento dell'indennitÓ di tutela, ed euro 1.600.000,00 ed euro 3.300.000,00 rispettivamente per l'indennitÓ di turnazione dello stesso Corpo Forestale e del Dipartimento BB.CC. e IdentitÓ Siciliana, ed euro 30.000,00 per la turnazione del personale a tempo determinato. Ci si chiede , dato che queste cifre esistevano in cassa, dove sono finite? Ricodiamoci che queste quote servono a garantire i servizi essenziali ad entrambi i dipartimenti, permettendo la vigilanza diurna e notturna, la fruizione e la valorizzazione, nonchŔ l'apertura di siti e musei. Valorizzare, tutelare, fruire, non sono verbi per arricchire i discorsi di alcuni convegnisti e politici, ma dovrebbero essere il pressupposto di fatti concreti e un modo serio di fare cultura. Il salottino del convegno ad hoc, la critica disfattista di certi giornali sono cose poco serie.Purtroppo fino ad oggi abbiamo ascoltato solo un Boom di Ca...TE